Che tu gestisca un’azienda o sei amministratore di un condominio, oppure ti occupi di un comune o semplicemente della tua casa, Brendolan srl ha la soluzione per te. La nostra azienda, specializzata nell’allontanamento dei volatili, è in grado di risolvere definitivamente questo fastidioso problema con metodi di comprovata efficacia:

Allontanamento Piccioni con linea elettrificata

allontanamento piccioni 300x201 - Allontanamento Piccioni e ColombiTutti gli immobili possono installare questo sistemo che è praticamente invisibile.

Allontanano definitivamente i piccioni da canali di gronda, cornicioni, colmi, marcapiani, travature ecc.

Sicuramente il sistema più efficace e discreto presente sul mercato adatto ad ogni esigenza anche alla tua!

 

Allontanamento volatili con reti antipiccioni

reti antipiccioni 300x201 - Allontanamento Piccioni e Colombi

Le reti sono sicuramente il sistema più economico ed efficace per proteggere grandi aree quali portici, magazzini, facciate, ecc.

Con queste speciali reti trattate anti uv si possono anche chiudere intere corti.

Le reti sono praticamente invisibili e possono essere utilizzate per la protezione di beni protetti.

 

Allontanamento volatili con sistemi meccanici anti-piccioni

aghi antipiccioni 300x201 - Allontanamento Piccioni e ColombiI sistemi meccanici sono dissuasori che evitano l’accesso dei volatili a nicchie, sottotetti, abbaini e varie zone di stazionamento.

Sono tra i più utilizzati in piccoli appoggi o dove l’infestazione è bassa.

Servono molto spesso a completare in modo sinergico impianti elettronici o con reti.

 

Come allontanare i piccioni

Focus infestante: piccione urgano o colombo di città (Columba livia)

Descrizione
piccione 300x255 - Allontanamento Piccioni e ColombiNota anche con il nome di piccione domestico, questa specie di uccelli discende dal piccione selvatico. I piccioni prosperano negli ambienti urbani e necessitano solo di una quantità minima di spazio sugli edifici. Lunghezza: circa 32 cm. Colore: grigio-blu (ma con colorazione variabile). Si nutrono di semi, germogli e rifiuti domestici nei centri cittadini e nelle periferie.

Il colombo di città o piccione è una varietà stanziale derivante dalla specie selvatica Columba livia che per un certo periodo è stato oggetto di allevamento. Il problema relativo alla proliferazione della varietà domestica nei centri urbani deriva essenzialmente da fughe accidentali dagli allevamenti e da abbandoni di esemplari allevati che, nei centri urbani (in particolari le porzioni storiche), hanno trovato un habitat assolutamente favorevole per la riproduzione e la sopravvivenza.

La proliferazione del colombo di città rappresenta una grave problematica in quanto, in linea generale, concorre al degrado urbano. Le loro deiezioni imbrattano monumenti, edifici pubblici, abitazioni. Spesso la nidificazione comporta la presenza di parassiti specifici come Argas reflexus che, a sua volta, può infestare le unità abitative prossime ai siti occupati dai piccioni e può essere fonte di fastidio per via dei rumori che la colonia genera.

Trasmettono diverse malattie:

Criptococcosi: è una infezione dei polmoni che si diffonde attraverso il sistema circolatorio in tutte le parti del corpo, toccando anche l’encefalo e le meningi, provocando in tal caso, soprattutto nei bambini e nei soggetti più deboli, il decesso.

L’Histoplasmosi: è un fungo che vive nel guano degli uccelli dove si sviluppa con grande facilità. Una volta contratto può presentarsi come un’infezione acuta o cronica del sistema immunitario. Clinicamente può essere confusa con altre malattie, tra le quali la tubercolosi. La maggior parte delle infezioni regredisce spontaneamente, ma i casi fulminanti sono mortali.

Ornitosi: questa malattia presenta i caratteri di una setticemia infettiva e di una polmonite atipica, la trasmissione della malattia avviene per via aerea, respirando polvere di sterco di colombo. L’esito è mortale per le forme polmonari.

Salmonellosi: esistono centinaia di tipi di Salmonella, tra queste la Salmonella Typhi, che causa febbre tifoide.
I proprietari degli edifici, i residenti e i professionisti della disinfestazione devono essere a conoscenza dei rischi di trasmissione di malattie e prendere dovute precauzioni per non contrarle:

  • MAI maneggiare escrementi secchi di uccelli con scope
  • Non bagnare gli escrementi con acqua
  • Aggiungere un buon disinfettante all’acqua per uccidere i batteri
  • Se le deiezioni sono molto “spesse” assicurarsi che il disinfettante sia penetrato bene prima di iniziare a pulire
  • Per rimuovere il guano bisogna utilizzare aspiratori idonei